Compagnia Angelica


Membri attivi: Sir Uriel
Lady Harribel Tyar
Punza
Sir Tanza, Cavaliere della Giarrettiera
Trazza
Zanza
Bonza
Radeus Esrathir
Kemval
Kaliyo
Zafiro
Spina
Taurin
Baltazar
Elishar
Alyon Vaar
Hariel
shuren
Rumpelstielzchen
Ak'ren Tarqus
Micael
Quartieri:Miracoli
Titani




“Va Bene Fratelli, siete stati perfetti fino ad ora, ma non dobbiamo calare la guardia”
le parole del Capo Compagnia escono come sempre sicure, pacate e rassicuranti dalle sue labbra nonostante il suo angelico viso e candide vesti siano imbrattate di sangue.
Fuori dalle mura del campo giungono ancora ovattati e lontani i rumori di una grande battaglia mentre all’interno regna una relativa calma: in un angolo una Vix cura amorevolmente il marito Cavaliere cucendogli con gesti misurati e sicuri una ferita profonda, il mormorio della preghiera di cura di un' Angelo della vita occupata a curare un compagno sembra lenire persino gli animi dei presenti, e persino la fata, continuando distrattamente a saltellare qui e la cercando ingredienti per le sue pozioni, tende le orecchie a punta per non perdere nemmeno una parola di Uriel.
“I cardini del mondo gemono…. si può fin sentirne il lamento. Ogni giorno che passa questa mancanza di Equilibrio mina i Pilastri del nostro piano. Dobbiamo stringere i denti e continuare a combattere su tutti i fronti, Forza bruta e Strategia basteranno a malapena per riuscire ad arginare questo problema…furbizia e fort...”
“Ecco a proposito di chi è dotato di grossa fortuna posteriore, guardate un po’ chi sta arrivando!”Un grosso Vix armato di tutto punto di guardia nel camminamento sopra il portone con un sorriso sarcastico alza la voce per interrompere il discorso.
“Amici alla Porta! Aprite Presto!” Aggiunge serioso il Daanan che monta la guardia di fianco all'altro suo simile. Non appena il grosso portone si socchiude dalla fessura si infilano veloci due Vix vestiti di scuro che trasportano un Angelo visibilmente ferito
“Guardate cosa hanno portato a casa le volpi!” Afferma ghignando il Vix vestito di nero mentre abbandona rudemente l’angelo fra le braccia dei compagni accorsi ad aiutarli.
“Mai che il caro Zafiro riesca a resistere alla sua curiosità!” afferma il secondo Vix alzandosi dal viso una maschera color argento e poggiandosi sul portone con la schiena per chiuderlo “già che eravamo in giro abbiamo pensato di portarti un altro regalino…”
I due Vix si dirigono zoppicando verso i propri compagni di Razza. La Cerusica degli uomini volpe sbuffando riapre l’astuccio con i propri attrezzi mentre il Cavaliere della Giarrettiera suo compagno di vita comincia a mescere boccali di birra da un barilotto poco distante.
Con noncuranza il Vix grigio butta ai piedi di Uriel una testa appena recisa tirata fuori da sotto il mantello prima di sedersi per farsi rappezzare. Con un gridolino uno degli angeli della vita interrompe la preghiera volta a curare il suo compagno. Gli altri membri della compagnia si raccolgono intorno alla testa per vederne il volto.
“è orribile!” Esclama l’Angelo della vita riprendendo a curare il compare
“è decisamente morto!” Esclama la maga Eshu con un sorrisino spostando la testa con la punta del piede
“è un membro della Famiglia…” Esclama con un filo di voce uno dei membri della Magdum
“è un collaboratore dell’Esarcato!” Esclama interrompendo il Vix vestito di nero con già in mano un boccale di birra.
“è un buon Inizio !” Conclude Uriel con un sorriso sornione
“Brindiamo!”










© Etemenanki - Il Concilio dei Cronotecari